Home » Blog » Anche un social può bastare

Anche un social può bastare

social network

Quanti social network scegliere per la tua attività?

Scegliere un social network per la tua attività non è banale né immediato. La tentazione di aprire tanti canali, perché di moda e così fan tutti, è dietro l’angolo. Ma, prima di farlo, fermati e rifletti: hai le risorse per seguirli? Tempo, competenze, o chi al posto tuo se ne può occupare?

La credibilità e l’efficacia della tua comunicazione sui social passa anche per la costanza nella pubblicazione dei contenuti. Pensa all’effetto di una pagina aziendale incustodita, con gli ultimi post che risalgono a mesi o, peggio, anni fa: che sensazione ti dà? Io, in questi casi, mi sento assalire da un vago senso di turbamento, come quando, al volante, scorgo ai lati della strada, una casa abbandonata. Abitazioni un tempo curate e vitali, ora vuote e silenziose: al posto di calore e affetti, solo muri ingrigiti e finestre sbarrate, tanto da chiedersi: ma dove sono finiti tutti? E che disgrazia sarà mai capitata? L’impressione di un account social non aggiornato è la stessa: l’ombra di un fantasma al posto di un’unità attiva e in salute, la tua azienda.

Se hai deciso, correttamente, di sfruttare le opportunità offerte dal marketing digitale per la tua attività, puoi usare anche un solo social media, purché tu lo faccia. Perché aprire un account per aggiornarlo tre o quattro volte l’anno, magari in occasione delle festività o di qualche ricorrenza da calendario, non è affatto una buona idea.

In questo articolo ti lascio alcuni suggerimenti per seguire con continuità e consapevolezza il profilo social della tua azienda, senza abbandonarlo ad uno screditante destino di oblio e noncuranza.

1. Definisci i tuoi obiettivi

Prima di iniziare ad usare uno o più social network chiediti perché e che obiettivi ti poni. Quali potrebbero essere i tuoi scopi? Per esempio:

  • presentare i tuoi prodotti o servizi
  • attirare l’attenzione e farti notare
  • aumentare le visite del tuo sito web
  • incrementare il numero di iscrizioni alla newsletter del tuo blog
  • estendere i tuoi contatti 
  • far crescere il numero dei clienti 

Se vuoi essere presente sui social “perché lo fanno tutti”, beh, questo non è un buon motivo ed è meglio che ci ripensi o che lasci proprio stare.

2. Trova il tuo pubblico

Le piattaforme social servono a creare relazioni con i tuoi clienti reali o potenziali. Ma dove sta il tuo pubblico? Il social network più adatto alla tua attività è quello usato anche dai tuoi clienti, e capire dove puoi trovare le persone interessate ai tuoi servizi serve ad ottimizzare le tue energie e a non sprecare tempo.

Se ti occupi di moda o design, i social più adatti potrebbero essere Instagram o Pinterest; su Facebook, oltre a creare una community affezionata ai tuoi prodotti, puoi anche venderli, mentre Linkedin è il mezzo ottimale per entrare in contatto con altri professionisti del tuo settore o per la comunicazione corporate della tua azienda.

Gli strumenti e i social sono tanti e, in questo contesto, non intendo entrare nel loro dettaglio. Mi basta farti capire che non sono tutti uguali e se, potenzialmente, li puoi usare anche tutti, quando le risorse sono limitate devi scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

3. Programma la tua attività

Una volta individuato dove sta il tuo pubblico e il social network che fa per te, è importante impostare correttamente le informazioni dell’account e della pagina, e cominciare ad instaurare un dialogo con i tuoi followers.

Contenuti e costanza sono le parole d’ordine: condividere, coinvolgere, informare, intrattenere le attività da pianificare con regolarità. Ogni social ha le sue regole ma una è valida per tutti: se scegli di usarli devi proporre contenuti in modo stabile.

Puoi farlo programmando in anticipo la tua attività, organizzando un piano editoriale semplicemente da Google Drive. Usando questo strumento gratuito, e condivisibile anche con i tuoi collaboratori, avrai modo di pianificare i contenuti da condividere in anticipo: per dare il ritmo giusto alla tua attività di pubblicazione e non trascurare i tuoi account social.

social network piano editoriale
Esempio di piano editoriale per i social network

4. Rispondi e ringrazia sui social

Se lo scopo primario dei social è l’interazione, quando un fan scrive un commento ad un tuo post, sia esso positivo o negativo, devi rispondere. Questa regola fa parte del galateo dei social network, le buone maniere da tenere nel mondo online, che poi corrispondo ai principi di educazione della vita reale: ad un commento negativo replica, con cortesia, spiegando le tue ragioni; ad un commento positivo, o ad un apprezzamento, rispondi e ringrazia per i complimenti ricevuti.

Perché ringraziare? Perché chi ti scrive ti sta dedicando una delle risorse più preziose: il suo tempo. Non è scontato e non è da tutti. Per cui esprimi la tua gratitudine sempre a chi sceglie, pubblicamente, di dare delle opinioni positive su di te, i tuoi servizi o prodotti.

Tornerò a parlare in modo più approfondito dei vari social network, delle loro caratteristiche e dei modi per usarli al meglio. Ora che ti è chiaro che servono contenuti e una presenza regolare, puoi anche scegliere un solo media dove concentrare i tuoi sforzi. Anche un social può bastare, se te ne saprai occupare.

Tu quanti profili social usi per la tua attività?

Foto in evidenza da Unsplash

2 commenti su “Anche un social può bastare”

    1. Ciao Paolo,
      grazie a te per il riscontro!
      Sono davvero contenta se hai trovato qualche spunto utile: è quello che spero di trasmettere in ogni articolo.

      Monica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *